Capo Verde (scopri tutti i segreti di questo incredibile arcipelago)

Viaggio a Capo Verde, l’arcipelago delle meraviglie

Scopriamo oggi Capo Verde, un arcipelago composto da 10 isole vulcaniche, a circa 600 chilometri di distanza dalle coste del Senegal. Capo Verde a causa della sua posizione e del periodo di colonizzazione portoghese è una miscela di colori, sapori e cultura dei vari Paesi.

Spiagge bianche, acque cristalline, paesaggi verdeggianti ed un clima generalmente caldo fanno di questa meta un paradiso, che però non è ancora diventato una meta turistica per eccellenza.
Se vuoi quindi rilassarti su spiagge bellissime, o praticare surf ed altri sport acquatici senza la ressa delle località più famose, Capo Verde è il posto adatto a te.

Sei un Viaggiatore? Registrati subito!

 viaggio a capo verde

Capo Verde, Isola di Sal

A Capo Verde, l’isola di Sal, è una delle principali attrazioni dell’arcipelago. è l’isola più antica dell’arcipelago ed è di origine vulcanica. Il nome di quest’isola deriva dai depositi di cloruro di sodio (il semplice sale da cucina!) presenti sull’isola. Inizialmente l’isola di Sal si chiamava Ilha Plana, ovvero Isola piatta, questo perché Sal non ha nessun importante rilievo o montagna (il punto più alto è di 400 metri).
Che cosa distingue a Capo Verde l’isola di Sal dalle altre isole? Sal possiede spiagge di sabbia bianca e un mare cristallino certo, ma anche altre isole di Capo Verde hanno queste caratteristiche. Cos’è quindi che la differenzia dalle altre? è presto detto: Sal è un vero e proprio paradiso dei surfisti. Possiede il vento ideale per poter praticare surf, windsurf e molti altri sport acquatici, come il kitesurfing.
La destinazione più interessante sull’isola di Sal sono le saline di Pedra de Lume, vicino all’omonimo villaggio, famoso per la produzione di sale marino dal diciottesimo al ventesimo secolo. Queste saline sono particolari perché si trovano all’interno del cratere di un vulcano spento. Il cratere di questo vulcano si trova sotto il livello del mare, questo causa delle infiltrazioni che creano un lago salato. L’acqua salata che poi evapora crea uno spettacolo multicolore a causa dei minerali che rimangono esposti all’aria. Si può addirittura fare il bagno in questo lago, vivendo un’esperienza simile a quella che si può provare nel Mar Morto, grazie all’elevata salinità dell’acqua.
Un’altra destinazione famosa sono le piscine naturali a Buracona, dove l’acqua ha scavato grotte e cavità all’interno della roccia vulcanica, in cui si può fare il bagno ed ammirare meravigliosi pesci colorati facendo snorkeling.
Qui si può ammirare l’Occhio Blu, il fenomeno per cui i raggi solari filtrando attraverso l’acqua delle piscine durante le ore centrali del giorno creano un contrasto con il blu più profondo del mare.

 

isola di sal

Capo Verde, quando andare?

L’isola di Capo verde si distingue per due stagioni principali: la stagione secca e la stagione umida. Questo è dovuto alla posizione particolare dell’isola, che si trova sulla costa dell’Africa occidentale, a circa 600 chilometri di distanza.
La principale differenza tra le due stagioni si riscontra nell’escursione termica, d’estate il termometro di notte non scende sotto i 23 gradi, mentre d’inverno si toccano anche i 21 gradi centigradi. Non una grande differenza in effetti, quello che conta di più però è la temperatura dell’acqua, che oscilla intorno ai 21 gradi centigradi d’inverno e sale intorno ai 25 gradi d’estate.
Se si vuole prenotare una vacanza a Capo Verde, quando andare quindi? Sicuramente è preferibile la stagione secca, in quanto durante la stagione umida si rischia trovare un meteo piovoso durante la propria vacanza. Durante la stagione estiva, le temperature arrivano a toccare anche i 28 gradi centigradi, mentre nei mesi invernali, durante la stagione umida quindi, le temperature scendono fino ai 24 gradi, sicuramente un inverno più confortevole di quello a cui siamo abituati qui in Italia! Un problema però che si potrebbe riscontrare durante questa stagione è il vento. Infatti Capo Verde è un’isola ventosa, il vento (Aliseo di Nord-Est) è presente in modo costante durante tutto l’anno, però durante la stagione umida si ha un aumento della sua forza. Non solo, perché durante l’inverno è possibile che si verifichi un fenomeno chiamato ‘harmattan’. Questo fenomeno consiste in una torsione del vento che arriva direttamente da est passando per il deserto del Sahara, creando delle vere e proprie tempeste di sabbia che si abbattono sulle isole orientali dell’arcipelago. Quindi se vuoi rilassarti a Capo Verde, quando andare è una decisione quasi scontata, preferisci i mesi estivi o primaverili se non vuoi trovarti ricoperto di sabbia!
A Capo Verde quando andare dipende anche da che tipo di viaggiatore sei: se sei amante del surf e del windsurf infatti il periodo migliore è sicuramente febbraio e marzo, in cui il vento che passa sulle isole più a nord crea le onde perfette da cavalcare.
A Capo Verde quando andare a rilassarsi invece? Se non sei un amante del surf, ma preferisci stenderti su una delle meravigliose spiagge dell’arcipelago allora il periodo perfetto è da maggio a settembre.

 

quando andare capo verde

Un’altra informazione molto utile su Capo Verde: quando andare, durante le feste o non durante le feste?
Durante l’anno vengono celebrati diversi eventi e festività molto famose, che non ti devi assolutamente perdere se ne hai l’opportunità!
Queste festività sono il Carnevale delle Ceneri durante il Venerdì delle Ceneri, in cui potrai assistere a celebrazioni su tutte le isole, ma per assistere alle più incredibili dovrai andare sulle isole di Sao e di Sao Vincente, dove le strade vengono invase dai cittadini che partecipano ai festeggiamenti. Non solo, perché il Venerdì delle Ceneri è anche l’occasione di assaggiare alcuni dei piatti tipici più buoni della zona.
A maggio invece potrai assistere al Gamboa Festival, a Santiago, in cui i musicisti di Capo Verde eseguono incredibili concerti all’aperto accompagnati da danze vivaci.
Durante il mese di giugno invece avrai la possibilità di assistere a tre festività religiose.
Come ultimo, il 5 di luglio è la giornata dell’Indipendenza, che si festeggia in tutto l’arcipelago, che si trasforma in un miscuglio di danze, musiche e fuochi d’artificio.

Guarda tutti i nostri viaggi

Comments

Add a comment

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment
    keyboard_arrow_up