America on the road con Jack Kerouac: l’itinerario in 4 mappe

Stati Uniti “On the Road” in 272 ore

 

Sulla Route 66, la “Strada Madre”, per un viaggio avventura tra gli USA sulle orme di Jack Kerouac

E’ la fine degli anni 40’, Sal Paradise, alter ego di Jack Kerouac, è uno studente con aspirazioni di scrittore. Nella sua piccola stanza a Paterson, New Jersey, tutto ha inizio. In questo rifugio dai vagabondaggi della vita, Sal progetta i suoi viaggi avventura tra gli Stati Uniti.

« A Paterson avevo studiato per mesi le carte geografiche degli Stati Uniti e m’ero letto persino i libri che parlavano dei pionieri, andando in visibilio per nomi come Platte e Cimarron e così via, e sulla carta stradale c’era una lunga linea rossa chiamata strada statale numero 6, che portava dalla cima di Capo Cod dritto fino a Ely, nel Nevada, e da lì scendeva fino a Los Angeles. »

Un viaggio avventura on the road tra gli Stati Uniti, autobiografico, che ripercorre le tappe che Kerouac percorse con l’amico di sempre Neal Cassidy, tra luglio e ottobre del 1948. Un viaggio on the road attraverso le grandi metropoli degli Stati Uniti, come Chicago e San Francisco, ma anche piccole realtà cittadine dai nomi evocativi come Des Moines e Selma.

Greenwich Village, New York: pronti, partenza, via!
E’ nel ritrovo degli hipster degli Stati Uniti degli anni 50’ che inizia propriamente il viaggio on the road per gli USA di Sal, insieme a Dean Moriarty, alter ego di Neal Cassidy, su un autobus, dopo essere stati scaricati da due tipe di colore.

« Mentre viaggiavamo nell’autobus, dentro l’arcano vuoto fosforescente del Lincoln Tunnel, ci sostenevamo l’uno con l’altro agitando le dita e gridavamo e chiacchieravamo eccitati, e io stavo cominciando a montarmi come Dean. »

La route 66 ha un ruolo da protagonista in questo viaggio avventura per gli Stati Uniti. E’ una tappa importante del primo coast to coast degli USA, per Sal e Dean, che li porterà da Chicago alle spiagge di Santa Monica.
E’ la Strada per Eccellenza. Se dico Stati Uniti, dico Route 66. John Steinbeck in Furore definisce la Route 66 la “la strada madre, la strada della fuga”.

« Qual è la tua strada amico?… la strada del santo, la strada del pazzo, la strada dell’arcobaleno, la strada dell’imbecille, qualsiasi strada. E’ una strada in tutte le direzioni per tutti gli uomini in tutti i modi. »

Così Jack Kerouac descrive la Route 66. Metafora del sogno americano. Gli Stati Uniti sono la terra promessa, non importa chi o cosa tu sia, la strada è tua.

Molti sono i luoghi citati nel romanzo “On the road”. Le città principali sono poco più di 25, 5 i viaggi avventura compiuti in macchina, mezzi pubblici ed autostop, tra gli Stati Uniti, alla fine degli anni ‘40, dagli alter ego di Jack Kerouac e Neal Cassady, 3 gli anni impiegati a fare questo coast to coast degli Stati Uniti, con tutte le fermate del caso.

Oggi in 272 ore, conteggiate da uno studente tedesco che ha voluto ripercorrere le tappe del viaggio avventura di Sal Paradise & co., ci si può sentire sentire protagonisti di On the Road e ripercorrere le loro orme.

On the Road: viaggio nell’America di Jack Kerouac in 4 itinerari

Mappa 1: Da Paterson a Marin City and back

Primo viaggio avventura di Sal Paradise da New York a San Francisco, il volto occidentale degli Stati Uniti. Con 50 dollari in tasca e il desiderio di mettersi “on the road”, dopo l’incontro con Dean Moriarty nel Greenwich Village, New York, sale su un autobus con direzione Chicago.
Da Chicago raggiungerà Davenport e poi Omaha, continuando in autostop fino a Denver, passando per Shelton, Cheyenne e Longmont. Da Denver, infine raggiunge la sua destinazione: Mill City, pseudonimo di una cittadina appena fuori San Francisco, Marin City.
La vita nella calda Frisco (nickname per San Francisco) non fa per Sal che decide di rimettersi on the road per tornare a casa. Nel tragitto di ritorno incontra una messicana di nome Terry e a corto di soldi decide di trascorrere con lei un periodo nella città natale di lei, Sabinal, a lavorare nei campi. Oggi Sabinal è conosciuta come Selma. Poi Pittsburgh, New York e nell’ottobre del ‘47 di nuovo a Paterson.

Mappa 2: Da Rocky Mount a San Francisco

Natale del ‘48, Sal sta festeggiando con la sua famiglia a Testament (pseudonimo di Rocky Mountain, North Carolina), quando Dean si presenta all’improvviso con la sua fidanzata, Marylou, e Ed Dunkel. Sal decide di aggregarsi al gruppo e partire per un nuovo viaggio avventura tra gli Stati Uniti. Questo percorso si diramerà nella parte più bassa degli Stati Uniti. Sal e Dean si fermano a New York, poi Washington DC, fino a New Orleans, dove vengono accolti da Old Bull Lee nella sua dimora di Algiers. Old Bull Lee è lo pseudonimo di William S. Burroughs, autore di Il Pasto Nudo e uno dei pioniere della Beat Generation. Il viaggio prosegue verso il Texas, a El Paso, poi è la volta di Tucson, Arizona, per arrivare ancora una volta a concludersi a San Francisco dopo una fermata a Bakersfield.

Mappa 3: Da Denver a Long Island

Il viaggio della terza parte del libro ha come prima tappa Denver, che Sal ha raggiunto da New York. In preda alla solitudine ed alla depressione, il protagonista decide di raggiungere Dean a San Francisco. Qui,  Dean viene trovato  non nella sua solita condizione.  I continui litigi con le sue due donne, Camille, incinta, e Marylou,  e i tradimenti continui, gli hanno fatto perdere lo smalto che un tempo aveva affascinato Sal e lo aveva spinto ad imbarcarsi in questa avventura. I due decidono di fuggire verso New York e dopo aver trovato una macchina che deve essere riportata a Chicago, guidano come pazzi verso la costa est degli Stati Uniti. Dopo Chicago si fermano a Detroit, dove Dean cerca disperatamente di trovare il padre che lo ha abbandonato. Il viaggio si conclude poco dopo a Long Island, nella nuova casa della zia di Sal.

Mappa 4: Da New York a Città del Messico

E’ l’estate del ‘50, ancora una volta Denver è la destinazione. Qui, Sal decide di scendere verso il Messico, dopo essere raggiunto in macchina da Dean. Da Denver scendono in Texas, a Dalhart, su una Ford Sedan del ’37, raggiungendo San Antonio e quindi il confine a Laredo. Oltrepassato il confine continuano verso sud, attraverso Nuevo Laredo, Sabinas Hidalgo e due città inesistenti: Gregoria e Limon. Nel caso di Limon si tratta dello pseudonimo di Llera des Canales, nella quale Sal e Dean si fermano prima di concludere il viaggio nel caos di Mexico City. Qui avviene la rottura del rapporto tormentato e di dipendenza di Sal e Dean e il viaggio di ritorno verso New York.

 

Si conclude a Manhattan il viaggio avventura coast to coast degli Stati Uniti, dove Sal incontrerà Laura, pseudonimo di Joan Haverty, seconda moglie di Kerouac e avrà il suo ultimo incontro con Dean Moriarty.

 

 

Che dici, è arrivato anche per te il momento di un on the road per gli Stati Uniti?

Lasciati ispirare

 

E non perdere nessuna news sulle nostre proposte viaggi avventura e on the road per gli Stati Uniti

 

Iscriviti alla Nostra Newsletter

 

Tu pensa a  goderti la vacanza, al resto ci pensa Rolling Pandas!

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up